Il prezzo del Bitcoin perde il 5% dopo che Oracle tace sulle voci di allocazione di $4B BTC

Le affermazioni che Oracle avrebbe annunciato un acquisto di 72.000 Bitcoin mercoledì sono state lasciate senza fondamento dai dirigenti mentre Bitcoin è sceso dai massimi locali di 57.300 dollari.

Bitcoin è sceso di 2.000 dollari

Bitcoin (BTC) è sceso di 2.000 dollari durante la notte dell’11 marzo dopo che la multinazionale statunitense Oracle ha dissipato le voci secondo cui aveva comprato 72.000 BTC.

I dati di Cointelegraph Markets e TradingView hanno mostrato che il BTC/USD è tornato a 55.000 dollari giovedì dopo aver toccato i massimi locali di circa 57.00 dollari.

Il giorno precedente aveva fornito una forte performance in tutte le criptovalute, con i tori che attendevano con ansia un nuovo test dei massimi di tutti i tempi di Bitcoin a 58.300 dollari.

Mentre lo slancio ha fatto molto per superare un’ultima fascia di resistenza in atto proprio sotto quel livello, non è durato, come un presunto annuncio di adozione da parte di Oracle non è riuscito a materializzarsi.

A partire da febbraio, le affermazioni hanno cominciato ad affiorare che l’azienda ha pianificato di acquistare un’enorme quantità di Bitcoin in una mossa che avrebbe rivaleggiato con i migliori investitori istituzionali Grayscale e MicroStrategy.

La conferma sarebbe dovuta arrivare mercoledì, hanno aggiunto gli utenti dei social media, ma una chiamata sui guadagni non è riuscita a confermare i loro sospetti.

Nel caso, il co-fondatore Larry Ellison non ha rivelato alcuna attività legata al Bitcoin, mentre segnalava che era rialzista sull’ambiente di trading per il prossimo anno

„Non sono davvero pronto a rivelare i nostri piani sul perché penso che stia andando improvvisamente a picco, ma ci aspettiamo una crescita molto, molto rapida del database il prossimo anno“, ha detto, citato dalla CNBC.

E dirigendosi verso i 54.000 dollari

Al momento della scrittura, BTC/USD stava continuando a ritracciare, perdendo circa il 2% in un’ora e dirigendosi verso i 54.000 dollari.

Reagendo, i commentatori sono rimasti indifferenti all’anticlimax.

„Per coloro che sono coinvolti nella quotazione giornaliera del Bitcoin, è un lungo viaggio“, ha risposto l’imprenditore Jeff Booth:

„Il fatto che Oracle non abbia comprato ‚ancora‘ è molto rialzista e segnala quanto sia ancora presto“.

Analista: Amazon market cap potrebbe essere il prossimo per Bitcoin
Prendendo una visione a più lungo termine, un analista questa settimana ha descritto il rallentamento della corsa al toro di Bitcoin a circa 1.000 miliardi di dollari di market cap come un „processo di back-and-fill“.

In un tweet, Mike McGlone, senior commodity strategist presso Bloomberg Intelligence, ha sostenuto che una volta che il consolidamento è finito, Bitcoin sarebbe salito di nuovo – e il suo prossimo obiettivo sarebbe il market cap di Amazon.

„Tesla in retromarcia, circa 80.000 dollari Bitcoin Occhi Amazon Market Cap – Una volta che il processo di back-and-fill di Bitcoin intorno al $1 trilione di market cap è completo, vediamo il pioniere di internet Amazon.com come una potenziale prossima soglia …“, ha scritto martedì.

McGlone ha caricato un grafico comparativo che evidenzia la bassa volatilità di Bitcoin pronta a ripetere le prestazioni del 2017, anno in cui BTC/USD è cresciuto da 1.000 dollari a poco meno di 20.000 dollari.